Ars mostra 150 anni


ars150anni"150 ANNI: UNITA' E AUTONOMIA.
IL RISORGIMENTO DELLA SICILIA"


dal 7 maggio al 7 settembre 2011
Corridorio Mattarella Palazzo Reale
Piazza Indipendenza, Palermo

 

 

 

 

 

 

 

Mostra, spettacolo teatrale e ciclo di lezioni

 

 

In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia e del 64° anniversario della Prima seduta del Parlamento regionale, l’Assemblea Regionale Siciliana dedica alcune iniziative al ruolo determinante svolto dall’Isola nella formazione della “nazione Italia” e nel processo che portò alla definizione dell’Autonomia regionale.

In questo ambito, il Servizio della Biblioteca e dell’Archivio storico dell’ARS, diretto da Antonio Purpura, ha realizzato un articolato progetto, inserito nel programma ufficiale delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che vuole coinvolgere i cittadini e soprattutto i giovani in una riflessione sull’attualità dell’impegno risorgimentale della Sicilia rispetto al momento politico e sociale che stiamo vivendo. L’obiettivo è quello di riaccendere l’orgoglio dell’appartenenza a questa terra e alle istituzioni che la rappresentano.

 

IL PROGETTO “150 anni: unità e autonomia. Il Risorgimento dalla Sicilia” si sviluppa attraverso una mostra bibliografica e documentale, uno spettacolo teatrale e un ciclo di lezioni per gli studenti. Per rendere attuale quel periodo storico, la Biblioteca ha realizzato un connubio di testimonianze storiche ed espressioni artistiche.

 

 

SPETTACOLO TEATRALE: “La Parola: La Sicilia, la sua storia i suoi autori”

sabato 7 maggio - ore 21.00 - cortile Maqueda, Palazzo Reale

L’originale spettacolo inaugurale porta la firma del regista Alfio Scuderi. La pièce vuole rendere omaggio alla cultura siciliana ripercorrendo il filo della sua storia attraverso i suoi autori più brillanti. A raccontare il “nostro” Risorgimento, accompagnati dalla musica dei Sun, due famosi attori: Alessandro Haber che scandirà i testi di Pirandello, Sciascia, Tomasi di Lampedusa e De Roberto, e Barbara Tabita, che impersonerà la Sicilia Buttitta, Quasimodo, Consolo e canzoni di Rosa Balistreri.
Un video racconterà, attraverso immagini cinematografiche e fotografiche la storia della Sicilia, dall’Unità d’Italia alla prima seduta del Parlamento siciliano.


MOSTRA

visitabile dal 7 maggio al 7 settembre Corridoio Mattarella, Palazzo Reale

Al termine dello spettacolo sarà inaugurata la mostra “150 anni: unità e autonomia. Il Risorgimento dalla Sicilia”, allestita dalla Biblioteca dell’ARS con il contributo artistico dello scenografo Domenico Pellegrino.
Per tracciare il percorso, sono stati scelti volumi, bandi, litografie originali dell’epoca. Spicca la rarissima copia della “Storia della rivoluzione siciliana del 1860” di Giuseppe Villante (1862), con preziose illustrazioni litografiche su Garibaldi e Crispi.
In esposizione, fra i tanti preziosi documenti patrimonio della Biblioteca, anche una copia del “Giornale officiale di Sicilia” (1860) che pubblica la relazione del Consiglio straordinario di Stato convocato nell’Isola; il decreto di convocazione dei collegi elettorali; il decreto del 15 ottobre 1860 che indice il Plebiscito sull’annessione; il decreto del 19 ottobre 1860 di Mordini che segna gli albori dell’Autonomia siciliana; i “Discorsi al Parlamento italiano” del 1868 del barone Vito d’Ondes Reggio, che fu fiero assertore dell’autonomia amministrativa siciliana e che può essere considerato l’antesignano delle attuali politiche regionali.


CICLO DI LEZIONI

Infine, un ciclo di lezioni per gli studenti dei licei siciliani. Si svolgeranno dal 9 al 20 maggio, presso la sede dell’Archivio Storico, nella Chiesa dei Ss. Elena e Costantino. Al termine delle lezioni, i ragazzi visiteranno, a Palazzo Reale, la mostra “150 anni: unità e autonomia. Il Risorgimento dalla Sicilia

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di “raccontare” gli eventi con uno sguardo critico ponendo in evidenza non soltanto le luci della scelta unitaria ma anche le sue non poche contraddizioni.

Le lezioni, tenute dai docenti universitari Ninni Giuffrida, associato di Storia moderna presso l’Università degli Studi di Palermo, e Salvatore Ferlita, Assistant professor di Letteratura dell’Università

degli Studi Kore di Enna, affronteranno la parte storica e letteraria del periodo, mentre i consiglieri parlamentari del Servizio Studi e affari europei e della Segreteria generale dell’Ars si soffermeranno sui valori dell’autonomia regionale e sul funzionamento del Parlamento siciliano.


 

SEGUI BQUADRO SU

 

Seguici su FacebookSeguici su Youtube

 

 

Acquista